Castel San Giovanni

Castel San Giovanni si trova da sempre in un’area cruciale per i traffici commerciali che interessavano molteplici vie di transito : la via fluviale, la direttrice che lungo la Val Tidone e la Val trebbia conduceva a Genova, e la Francigena, percorsa dai pellegrini di tutta Europa.

Il centro fortificato prosperò nel corso del Trecento grazie alla produzione agricola, all’allevamento e alla posizione strategica e nei secoli successivi subì diversi passaggi di proprietà.

Durante il regno di Maria Luigia d’Austria (1816-1847) e nei decenni a venire la società castellana visse un momento di rinascita grazie all’adesione agli ideali rinascimentali e per la partecipazione alle guerre d’indipendenza.

Nel 1831, un contadino trovò un tesoro non lontano da Castel San Giovanni: durante i lavori del suo campò ritrovò un vaso di creta pieno di monete romane d’argento. Una quarantina di queste vennero assegnate al Museo Ducale di Parma.

Nel 1914 Castel San Giovanni diede i natali al cardinale Agostino Casaroli, Segretario di stato durante il Pontificato di Giovanni Paolo II.

In tempi recenti l’area ha conosciuto una notevole espansione dal punto di vista industriale e logistico, diventando un vero e proprio modello produttivo e sociale.

Oggi la zona rientra nel percorso della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e della Via Francigena.


Da vedere in questo luogo

da non perdere nei dintorni

Eventi
Gli itinerari consigliati per te
Vivi e gusta