Palazzo del Podestà

Anche conosciuto come Palazzo Pretorio, il Palazzo del Podestà è un edifico complesso, formato da diversi volumi architettonici addossati al copro di fabbrica centrale; fu eretto a partire dal 1293 nello spazio più interno e protetto della piazza alta.

Il primo avancorpo da destra, inizialmente sede della guarnigione, fu poi usato come magazzino per il sale. Nel secondo avancorpo, la loggia superiore fungeva da arengario: da lì si affacciava il podestà per parlare ai cittadini. 

Gli ambienti di sinistra sono conosciuti con due nomi diversi: quella “dei Notari” è sede dell’ufficio del turismo, quella “delle Grida” è così detta perché da lì il banditore proclamava gli editi comunali. 

L’edificio è sempre stato il fulcro delle attività del borgo: inizialmente ospitò la sede del comune, per poi divenire la sede del podestà e successivamente la pretura e la scuola. All’interno, è rimasta pressoché intatta la grande Sala del Consiglio, con un soffitto a cassettoni e una ricca decorazione. 

Attualmente il palazzo ospita l’Enoteca comunale, accessibile dalla piazza, mentre negli altri piani sono solitamente organizzate esposizioni di arti figurative. 


da non perdere nei dintorni

Eventi
Gli itinerari consigliati per te
Vivi e gusta